Che cos’è il Bitcoin? Ma soprattutto, perché Bitcoin?

Trascrizione del video qui in basso.

“Ci troviamo ad Apolloni vicino a Fier, un sito archeologico risalente circa al II sec a.C.
Passeggiare tra questi resti fa riflettere su come gli antichi facessero a scambiare merci e valore: siamo passati dal baratto allo scambio di metalli preziosi, fino ad arrivare all’utilizzo di monete come simbolo di un valore. Ora nel 21esimo secolo ci troviamo di fronte una sfida nuova: l’utilizzo di monete elettroniche dette criptovalute.
La prima criptovaluta in assoluto è stato il Bitcoin, ma prima di capire che cos’è il Bitcoin vediamo perché Bitcoin.

Perché il Bitcoin?

Facciamo un passo indietro. In informatica quello che noi possiamo fare e scambiare informazioni, da cui il termine informatica. Quando noi vogliamo inviare un mp3, una foto, un file multimediale a un nostro contatto, ciò che facciamo è copiare il file che presente sul nostro dispositivo e inviare questa copia al nostro contatto; quindi il file rimarrà fisicamente sul nostro dispositivo fino a quando non lo elimineremo. Prima del Bitcoin non c’era possibilità di scambiare file cedendo la proprietà di questi a qualcun altro, bisognava passare per forza da un intermediario. Quindi se noi su Internet volessimo scambiare valore, volessimo pagare qualcuno, ad esempio per acquistare dei beni su un sito di ecommerce, dobbiamo necessariamente affidarsi a qualcuno tipo Paypal (un terzo) che stabilisca che la nostra quantità di denaro viene ceduta al commerciante. In questo caso tra privati non è possibile scambiare valore, o meglio non lo era fino al 2008, anno in cui una persona, o un gruppo di persone, chiamato Satoshi Nakamoto, scrisse quello che in gergo si chiama whitepaper, cioè un documento nel quale veniva illustrato come la tecnologia alla base di Bitcoin funzionasse: quello che ci permette di fare Bitcoin è scambiare del valore tra una persona e un’altra persona senza l’intermediario, in questo caso costituito ad esempio dalla banca o da Paypal.

Questo scambio è, se ci pensate, una rivoluzione perché è come tornare indietro nel tempo, prendere un pezzo d’oro e darlo qualcun altro per avere in cambio della merce senza dover passare da uno Stato o da una banca per cambiare questo in titoli al portatore. Questo è il “perché Bitcoin?”, questo è l’inizio del viaggio.”

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Share this post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *